venerdì 20 marzo 2015

Riassumendo....





Anticipato e in costante relazione con la più antica ed omonima pagina Facebook, il blog La Cgil nel novecento vuole contribuire a far emergere un’altra storia della CGIL, che non è soltanto quella dei gruppi dirigenti, dei leader, delle grandi lotte e degli appuntamenti decisivi, dei documenti ufficiali, dei congressi e dei direttivi; ma è anche e soprattutto una storia dal “basso”, fatta di gente comune ed esperienze straordinarie, vissute nei territori e nei luoghi di lavoro.

L’idea è di costruire le premesse e di raccogliere le fonti per una sorta di “storia sociale del sindacato” che, in un intreccio di documenti e memorie, possa aiutare a scoprire un mondo sommerso, che opera nell’ombra, lontano dai riflettori dei mass media, in un lavoro quotidiano, individuale e collettivo, fatto di successi e fallimenti, passioni e amarezze, gioie e dolori, che ci riempie di orgoglio e che ha fatto così grande la Cgil.


Il blog suggerisce temi e momenti salienti della storia del sindacato, proponendo l’accesso diretto a documenti digitalizzati e risorse audiovisive presenti sul web passando dal serio al meno serio, tentando, quando possibile di strappare anche un sorriso.


A volte capita di imbattersi in Archivio in documenti quanto meno bizzarri, curiosi, senza dubbio particolari che abbiamo raccontato ne Il fantastico mondo degli archivi e ne Il laureato.


Molte sono le cronache dirette di singoli avvenimenti riproposte attraverso la riproduzione delle pagine di «Lavoro», giornale rotocalco della confederazione dal 1948 al 1962.


Attraverso le pagine del settimanale abbiamo raccontato avvenimenti ispirati alla vita e alle lotte dei lavoratori scritti e raccontati dai lavoratori stessi (Un tram per gli sposi), la prima giornata di Napoli del 27 settembre 1943, l’insurrezione di Matera del 21 settembre dello stesso anno, il fascismo, la Resistenza, il dramma dei licenziamenti per matrimonio, il triste periodo scelbiano.



Tanti sono i video, o meglio le slideshow, sulla nostra storia (CGIL. La nostra storia, 30 giugno - 7 luglio 1960: Genova, Roma, Reggio Emilia, Ricordando Luciano Lama, Il lavoro è un diritto, Perché ci sono delle radici che non si possono sradicare…, discorso di addio di Luciano Lama alla CGIL pronunciato all’XI Congresso confederale), così come tanti sono gli argomenti, i personaggi ed i singoli avvenimenti raccontati attraverso i documenti originali d’Archivio: i fatti di Ungheria del 1956, la Resistenza romana, le lettere della giovinezza di Vittorio Foa, la vicenda umana e politica di Guido Rossa, i fatti dell’Università di Roma del 17 febbraio 1977.


di Ilaria Romeo, pubblicato su «Il Mondo degli Archivi»

venerdì 6 marzo 2015

La forza delle donne





Celebrazione dell’8 marzo 1945 all’interno del campo di concentramento femminile di Holleischen

«Per l’8 marzo non potevamo organizzare una festa perché eravamo ormai troppo deboli e affamate, quindi decidemmo di tenere una conferenza. […] Tra di noi, oltre alle comuniste e alle socialiste, vi erano anche cattoliche ed ebree; vi erano operaie che conoscevano la lotta di classe, ma anche contadine e proprietarie di terre; vi erano impiegate, funzionarie dello Stato.
L’incaric
o di tenere la conferenza fu dato a me.
Dapprima le compagne chiedevano una conferenza solo per noi, cioè se non proprio per le comuniste, riservata almeno alle politiche.

Mi opposi risolutamente; se volevamo fare una conferenza per l’8 marzo, questa doveva interessare tutte le deportate, fossero o no politiche.

Dovevamo ricordare non solo le comuniste o le resistenti, ma anche le patriote di tutti i secoli, quelle donne che ovunque avevano lottato, in un modo o nell’altro, per il progresso e la libertà.

Perciò dovevamo parlare, oltre che di Lucrezia e di Giovanna d’Arco, anche delle serve della gleba insorte con la jacquerie del 1358 e delle calzettaie della Rivoluzione francese, delle comunarde di Parigi e delle setaiole di Lione, delle suffragette inglesi e delle martiri di Chicago, delle rivoluzionarie russe e delle insorte di Torino, delle scioperanti contro i padroni e contro i fascisti».



Teresa Noce, Rivoluzionaria professionale, 1974, pp. 312 ss.



martedì 3 marzo 2015

Perché ci sono delle radici che non si possono sradicare…




100annicgil.it, ha pubblicato dal 2005 al 2007, con aggiornamento settimanale, video sui principali eventi organizzati dall’Associazione Centenario Cgil, raccogliendo e diffondendo contenuti multimediali prodotti dalle strutture categoriali e locali e pubblicando servizi video giornalistici promossi dalla redazione di Rassegna.it (della redazione del sito web hanno fatto parte Renato D’Agostini, Davide Orecchio, Carlo Ruggiero, Marco Togna).



In seguito e fino al 2014 (anno nel quale è stato chiuso), il sito si è trasformato in un archivio digitale di quelle medesime iniziative, della memoria e della storia del sindacato.

I video, versati in bassa definizione all’Archivio storico CGIL nazionale, sono da oggi consultabili nella nostra sede di via dei Frentani.

Fra i vari filmati ora nuovamente disponibili vi proponiamo il discorso di addio di Luciano Lama alla CGIL pronunciato all’XI Congresso confederale (Roma 28 febbraio - 4 marzo 1986).

30 maggio 1924, Giacomo Matteotti alla Camera dei deputati

Matteotti : Noi abbiamo avuto da parte della Giunta delle elezioni la proposta di convalida di numerosi colleghi. Nessuno certamente, deg...